Integratori per dimagrire in menopausa: 6 rimedi naturali consigliati per te!

INTEGRATORI PER DIMAGRIRE IN MENOPAUSA: SEI RIMEDI NATURALI CONSIGLIATI PER TE

Indice di lettura:

  • Cos’è la menopausa
  • Come sapere se si è in menopausa?
  • Quali sono i sintomi della menopausa?
  • Perché è così difficile dimagrire in menopausa e mantenere un peso ideale?
  • Consigli per dimagrire in menopausa:
  • Quali sono gli integratori che consiglio di usare durante il periodo della menopausa:
  • Ma gli integratori sono davvero necessari per dimagrire in menopausa?

 

Cos’è la menopausa

In senso letterale, il termine “menopausa” si riferisce solo alla fine delle mestruazioni. Nell’uso comune, però, designa il periodo di transizione tra gli ultimi anni con cicli mestruali e la loro totale scomparsa.

Tutte le donne nascono con un numero limitato di cellule uovo (ovuli) fecondabili già prestabilito fin dalla nascita. Nel corso della vita, alcuni ovuli degenerano spontaneamente, altri vengono rilasciati in fase ovulatoria ogni mese a partire dalla pubertà. Andando avanti con l’età, inoltre, diminuiscono gradualmente anche i livelli di ormoni femminili necessari per far maturare gli ovuli e consentire la gravidanza.

Si entra in menopausa quando tutti gli ovuli si esauriscono, cessa completamente l’attività ovarica, finisce il ciclo mestruale e non è più possibile avere una gravidanza.

E’ un meccanismo atavico che ha lo scopo di evitare che la donna, continuando ad andare incontro a gravidanze in età avanzata, esaurisse prematuramente le sue energie e non assicurasse al feto di crescere sano e forte in un corpo giovane.

In origine, la menopausa era considerata un fenomeno unicamente umano. In effetti, negli animali domestici, cane, gatto, bovino, suino, per intendersi, non esiste una menopausa fisiologica e le femmine anziane possono riprodursi fino alla fine della vita. Lo stesso avviene in mammiferi non domestici particolarmente longevi, come gli elefanti africani, che arrivano, potendosi riprodurre, fino a 60 anni. Nelle femmine di altre specie, tra cui primati non umani come gli scimpanzé e i babbuini, alcuni piccoli pesci d’acqua dolce, i parrocchetti o i topi, si osserva una diminuzione della fertilità a partire da una certa età. Generalmente, però, la morte subentra poco tempo dopo. Niente a che vedere, insomma, con la specie umana, in cui la cessazione della fase riproduttiva è completa e molto precoce, rispetto alla durata media della vita.

Come sapere se si è in menopausa? 

Non ci sono test diagnostici che possano stabilire con certezza lo stato di menopausa. L’analisi del sangue che misura i valori di un ormone chiamato FSH (ormone follicolo stimolante), presente a livelli più elevati con l’avvicinarsi del periodo non più fertile, può dare indicazioni. Ma i valori di questo ormone tendono a fluttuare molto.

Può aiutare il fatto che ci sia anche una componente ereditaria, sia per la menopausa precoce sia per quella tardiva (oltre i 55 anni): se la madre è andata molto presto o tardi in menopausa, è più probabile che lo stesso capiti alla figlia.

Quali sono i sintomi della menopausa?

Alcune donne entrano in menopausa senza particolari fastidi, quasi senza accorgersi dei mutamenti a cui va incontro il proprio organismo, mentre altre manifestano sintomi che possono anche essere importanti. La fluttuazione (prima) e il calo (poi) dei livelli degli estrogeni, sono infatti responsabili di diverse modificazioni fisiche e psichiche definite, nel complesso, "sintomi della menopausa". Oltre alle alterazioni a carico del ciclo mestruale, i primi sintomi correlati all’insorgere della menopausa sono quelli legati alla carenza degli ormoni estrogeni (vampate, sudorazioni improvvise, tachicardia, insonnia, repentini cambiamenti d'umore, ansia, depressione, modificazioni della libido, difficoltà alla concentrazione). Sono sintomi a medio termine la distrofia delle mucose vulvo/vaginali e dell’apparato genito-urinario. La sintomatologia più tardiva, che insorge generalmente dopo alcuni anni dalla menopausa, comprende l’osteoporosi e l’aumento del rischio cardio vascolare. Vi è inoltre una ridistribuzione del grasso corporeo, con modificazioni dell’aspetto fisico e una tendenza all’aumento ponderale.

Perché è così difficile dimagrire in menopausa e mantenere un peso ideale?

Le evidenze scientifiche sottolineano che, nel momento in cui si raggiunge la menopausa dai 40 ai 50 anni, per molte donne risulta più difficile mantenersi in forma, o meglio, mantenere stabile sulla bilancia il proprio peso forma.

In questo periodo, infatti, è normale osservare un aumento del peso; il metabolismo rallenta, determinando un numero minore di calorie bruciate con un conseguente aumento dell’appetito.                                                         

Il risultato è che quasi tutto ciò che si mangia viene assorbito sotto forma di grasso corporeo.

La causa principale dell'incremento ponderale è ormonale, per la diminuzione del progesterone che porta ad un minor consumo calorico ed al contemporaneo aumento del cortisolo prodotto dal surrene.

E se vi state chiedendo cosa vi porta ad prediligere carboidrati e dolci, la risposta è da ricercare nell'ansia e nella depressione che possono derivare dalla carenza estrogenica, che favoriscono la liberazione di cortisolo che comporta un cambiamento del gusto, inducendo alla famosa "fame nervosa". In contemporanea si riduce l'attività fisica che comporta una riduzione della massa muscolare: meno massa muscolare significa meno consumo e quindi ulteriore riduzione del metabolismo basale.

In menopausa si registra una crescita ponderale progressiva di un chilogrammo/anno ed una modificazione della circonferenza vita di 0,55 cm/anno, che si stabilizza intorno ai 70/80 anni. Al momento della menopausa circa il 47% delle donne presenta un incremento di peso medio di 5 kg, il 30% 6-15 kg, il 17% oltre 15 kg.

Consigli per dimagrire in menopausa:

  1. Quando il metabolismo rallenta, l’attività fisica è una delle chiavi essenziali per mantenersi in forma, in concomitanza ad un regime dietetico controllato: L’attività fisica, infatti, favorisce la produzione di endorfine che bruciano energia, migliorano l’umore e aiutano a mantenere il peso forma.
  • Una passeggiata a ritmo veloce: tutti i giorni per almeno 30 minuti
  • Una seduta di ginnastica leggera o in palestra: almeno 2-3 volte alla settimana
  • Nuoto, spinning e running per chi è allenato: secondo i propri ritmi
  1. Frutta e verdura: fibre per modulare le calorie

Un’alimentazione sana prevede il consumo di almeno 5 porzioni di frutta e verdura, ricche di minerali e vitamine essenziali per mantenere attivo il metabolismo energetico e favorire il senso di sazietà con poche calorie.

  1. In aggiunta, le fibre alimentari insolubili, come ad esempio quelle contenute nei cereali, rallentano l’assorbimento dei grassi e dei lipidi, modulando l’introito di calorie.
  2. Bere almeno 1,5 lt e mezzo di acqua ed evitare calorie “vuote” con bibite gassate.

L’acqua favorisce la normale diuresi e, inoltre, preferirla a bevande zuccherate o gassate elimina le cosiddette calorie vuote (ovvero senza scopi nutrizionali), nascoste in queste bevande.

  1. Lasciare al corpo il tempo di digerire: cercare di mangiare almeno 4 ore prima di mettersi a letto la sera.
  2. Riposare a sufficienza: la quantità ideale di sonno è tra le 7 e le 9 ore. Alcuni studi hanno dimostrato che l’aumento di peso è associato proprio ad un livello di sonno inadeguato.
  3. Ridurre lo stress per frenare la fame: prendere tempo per sé, per rilassarsi : ad esempio con lunghe camminate nella natura, la meditazione, lo yoga oppure la scrittura.

Colon Dren

Colon dren è utile come lassativo osmotico e per effettuare veri e propri lavaggi intestinali.

Quali sono gli integratori che consiglio di usare durante il periodo della menopausa:

  1. Integratore naturale che stimoli il metabolismo: Quando si tratta di stimolo del metabolismo e controllo del peso corporeo, gli estratti che si possono scegliere sono molteplici. Si va dal fucus, al coleus,all’arancio amaro, passando dal guaranà – che contiene caffeina – per arrivare alla gymnema e, infine, all’estratto di tè verde e molti altri. Fanno parte della categoria dei termogenici:  Il mio consiglio è di non usare le alghe per il semplice fatto che alla lunga potrebbero creare problemi alla tiroide. Un prodotto molto valido da questo punto di vista è il THERMOADIP. Integratore a base di caffeina e Coleus.
  2. Gli estratti di rodiolaginseng, indicati come tonico-adattogeni, favoriscono l’adattamento allo stress, influenzando anche la nostra resistenza al senso di fame: in questo caso mi sento di consigliare il BENESSERE START: un integratore che oltre alla rodiola contiene anche la crusca d’avena, che ha l’effetto di limitare molto il senso di fame e di ridurre l’assimilazione di grassi e zuccheri.
  3. Oltre ai fitoterapici, anche i minerali contribuiscono al normale metabolismo dei macronutrienti, coadiuvano il regolare metabolismo energetico e la riduzione di stanchezza e affaticamento: uno dei più importanti è il magnesio, utile anche nel prevenire eventuali problemi di osteoporosi. L’’ULTRA MAGNESIO si compone di 4 tipologie di magnesio in particolare e contiene anche la teanina, molto utile in caso di ansia e nervosismo.
  4. Il calo dei livelli di estrogeni è uno dei principali motivi che può portare ad un aumento del grasso corporeo totale e del grasso addominale. Il BENESSERE DONNA è un integratore ricco di fitoestrogeni, che hanno proprio la funzione di regolare il perdita di estrogeni.
  5. Anche l’omeopatia può aiutare ad attivare il metabolismo rallentato dalla menopausa.
    Tra i prodotti omeopatici più efficaci, possiamo trovare il Lycopodium Clavatum, una sostanza che deriva dalle spore e dal polline del licopodio e si utilizza per accelerare il metabolismo lento. Naturalmente, prima di assumere dei farmaci omeopatici, è bene rivolgersi al proprio medico.
  6. Un rimedio naturale che può essere molto utile sono I Fiori Australiani che interagiscono sul corpo e sulla mente, contribuendo a riportare armonia. Non presentano controindicazioni e possono essere assunti in maniera regolare. EQUILIBRIO DONNA è un'essenza combinata di Fiori Australiani indicata per donare, in tutte le fasi della vita della donna, equilibrio femminile, calma, stabilità, capacità di gestire il cambiamento legato in questo caso alla menopausa.

Benessere Donna E’ un prodotto 100% naturale per contrastare i disturbi della menopausa e del ciclo mestruale in generale

Ma gli integratori sono davvero necessari per dimagrire in menopausa?

Dal mio punto di vista si: sono sicuramente un grosso aiuto anche se da soli non bastano. E’ importante mettere in atto anche determinate strategie che di seguito riassumo:

La cosa fondamentale e da cui partire è lavorare anche dal punto di vista mentale:


Quando una donna raggiunge l’età della menopausa, si trova in un periodo della vita in cui ha raggiunto il massimo della determinazione. A volte ansia, stress e frustrazione prendono il sopravvento, ma  in alcuni casi la frustrazione legata al cambiamento del corpo la aiuta a far leva sulla voglia di migliorarsi e tornare in piena forma, trasformando lo scoraggiamento in energia.

In questo caso possono bastare solo buoni consigli e forza di volontà e gli integratori sono pressochè inutili: 

si può cominciare con il costruirsi  una nuova alimentazione meno calorica, suddividere i pasti con regolarità nell’arco della settimana, cominciare a ridurre poco per volta la quantità di calorie e a mangiare quegli alimenti che contengono già naturalmente tutte le sostanze tipiche degli integratori: per esempio, cibi come soia, legumi, pane e pasta integrali, semi di lino e di sesamo, pesce, verdura e frutta.

Praticare uno sport che possa dare soddisfazione è sicuramente un’ottima idea.

Ultra magnesio: Elevato tasso di assorbimento, elevata velocità di assimilazione e l'aggiunte della teanina sono i punti di forza del nostro magnesio.

Se tutto questo non bastasse o se si necessita di un aiuto in più si può chiedere consiglio e affidarsi ad un bravo professionista che possa consigliare degli integratori ad hoc per la problematica complessiva anche dal punto di vista naturopatico/erboristico.

 

 

Noi di Erboristeria Binasco siamo sempre disponibili ad un consiglio personalizzato al 3440444879.

 

 

Maurizio Amato

Naturopata e nutritional consultant

Formulatore ed esperto in integratori naturali

facebook           Instagram

Lascia un commento

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione prima della pubblicazione