La fibromialgia dal punto di vista erboristico

La Fibromialgia, si manifesta con dolori muscolari ed articolari cronici, facile affaticabilità, rigidità nei movimenti. Ad oggi non sono note le cause organiche, ma si è riscontrato un peggioramento della sintomatologia in presenza di stress, ansia, freddo ed umidità.

La medicina allopatica imputa le cause della fibromialgia ad un'iperattività del sistema nervoso neurovegetativo, pertanto sono consigliati alimenti ricchi di acidi grassi Omega 3, i quali agiscono sulla fluidità delle membrane cellulari e regolano la produzione di neurotrasmettitori e neuropeptidi.

Un rimedio interessante che agisce sul sistema nervoso centrale è la griffonia, antidepressivo naturale, precursore della serotonina. Neurotrasmettitore che regola gli stati di umore, interviene nella definizione della qualità del sonno, poiché influisce sulla produzione di melatonina e diminuisce l’appetito.

Stretching ed esercizi aerobici sono un valido aiuto per aumentare l’elasticità muscolare, distendere e stirare le parti dolenti. Il magnesio è un elemento fondamentale per il benessere psicofisico: è un miorilassante, regola il sistema nervoso, allevia la stanchezza, facilita il sonno, è un sollievo dal dolore cronico.

La Boswellia è un resina ricca di principi attivi antinfiammatori. È priva di effetti collaterali e può essere assunta anche per lunghi periodi. In commercio la possiamo trovare in sinergia con la curcuma.

Infine ricordiamo gli epa dha: omega 3 utilissimi come antinfiammatori naturali da assumere nel dosaggio di 3 grammi al giorno.

Chi di voi usa questi rimedi trovando benefici?

Lascia un commento

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione prima della pubblicazione