Il Tarassaco per depurare il fegato: un'erba magica

IL  FEGATO

Il fegato è uno degli organi più importanti del nostro corpo poiché deputato alla depurazione e alla produzione della bile che, passando attraverso la cistifellea, regola la digestione.

Produce le proteine del plasma e regolala coagulazione del sangue e anche i livelli di aminoacidi nel sangue inoltre, come ben sappiamo, è l’organo depuato al rilascio delle tossine dal corpo e all’eliminazione del colesterolo in eccesso.

Fegato e detox

TARASSACO NELLA STORIA

L’uso terapeutico non era conosciuto nell’antichità. Solo nel Medioevo, secondo la Teoria delle Segnature, si inizio ad usare come rimedio del fegato ricollegando il colore giallo della bile al fiore giallo del Tarassaco e infatti questa teoria si dimostrò esatta.

Nel 1546 il naturalista Bock attribuì al tarassaco il potere diuretico . Nella medicina tradizionale cinese invece è utilizzato da tempo come depurativo in grado di purificare il Calore, eliminare le tossine, dissipare i noduli con tropismo epatico e gastrico.

TARASACCO E FEGATO

Il Tarassaco è una pianta erbacea perenne, appartenente alla famiglia delle Asteracee. Si riconosce facilmente per i suoi capolini fiorali di colore giallo intenso. Con le sue proprietà coleretiche, colagoghe (aumenta la produzione di bile e il suo deflusso dal fegato all’intestino) e diuretiche è un’ottima alleata del fegato, per problemi digestivi e per la diuresi.

Del tarassaco si utilizza tutta la pianta, radice e parti aeree che contengono flavonoidi, minerali, acidi fenolici, sostanze amare e lattoni sesquiterpenici. Le radici sono ricche di inulina e fruttosio. Tuttte queste sostanze sono responsabili delle proprietà del tarassaco .

I BENEFICI DEL TARASSACO : un aiuto PER LA CELLULITE

Come già detto Il tarassaco aumenta la produzione di bile, stimola il flusso biliare e migliora l’attività del fegato e la digestione. Ma non solo.

E’ anche un validissimo aiuto contro la cellulite e la ritenzione idrica grazie alla sua attività fortemente diuretica . Della proprietà diuretica sono responsabili i flavonoidi e in parte i Sali di potassio che favoriscono direttamente l’eliminazione dei liquidi in eccesso.

Questo lo rende utile anche in caso di lievi infiammazioni del tratto urinario e come aiuto in caso di disturbi urinari minori.

I suoi estratti vengono utilizzati anche come purificanti, decongestionanti e disintossicanti epatici oltre che ipocolesterolemizzanti.

Ha infine anche effetti positivi sulla flora batterica e il miglioramento della funzionalità intestinale grazie all’alto contenuto di inulina, una fibra solubile.

Cellulite e tarassaco

TISANA E DECOTTO AL TARASSACO

Tisana al tarassaco : scaldare l’acqua e aggiungere un cucchiaio di foglie di tarassaco o radice (non miscelare le due forme). Lasciare in infusione 5 minuti coperto e poi filtrare

Decotto: mettere a freddo un cucchiaio di foglie di tarassaco, mettere a fuoco lento e spegnere al momento della bollitura. Lasciare coperto 10 minuti e spegnere.

Il decotto è più intenso.

Decotto al tarassaco

IL TARASSACO COME CIBO:

 Si possono consumare foglie, boccioli, capolini aperti e radice. Le foglie vanno raccolte prima della fioritura e si impiegano crude o cotte, da sole o insieme ad altre erbe. Hanno un sapore amarognolo ma gradevole e sono ottime nelle insalate o aggiunte alla frittata, nelle torte salate o nei ripieni.

Per cuocere le foglie di tarassaco basta lessarle per pochi minuti in acqua bollente e salata e se le volete più gustose sono ottime poi da fare saltare in padella con aglio e olio. I boccioli invece vanno consumati crudi nelle insalate  e possono anche essere conservati sottoaceto. Con i fiori si prepara invece il miele di tarassaco, curativo e disintossicante. Infine con la radice, tostata e macinata, si prepara il caffè di tarassaco: un’alternativa al caffè di cicoria.

INTEGRATORI DI TARASSACO

Il modo migliore affinchè venga assunta la giusta quantità di tarassaco in caso di patologie epatiche o per disintossicarsi è sempre l’integratore alimentare il cui contenuto, oltre ad essere verificato nella sicurezza, viene anche standardizzato e reso disponibile nella giusta quantità per essere realmente efficace.

Spesso viene inserito in integratori insieme ad altre piante sempre epatoprotettive e diuretiche come : cardo mariano, carciofo, pilosella  etc per lavorare in sinergia ed essere quindi ancora più attivo.

A tal proposito vi ricordiamo i nostri integratori:

Benessere drink
BENESSERE DRINK è un depurativo INNOVATIVO, unico nel suo genere, sia per il formato (polvere) che per le erbe contenute. E’ un ottimo coadiuvante nella disintossicazione da tossine di varia origine, sia endogena che esogena, ma anche da metalli pesanti, da contaminanti ambientali, da farmaci e da alcool.

 

Depur drena forte
DEPUR DRENA detossifica a fondo il tuo organismo, drena e combatte la cellulite grazie a piante molto attive come tarassaco, acai, centella, carciofo, pilosella, orthosiphon e cardo mariano

CONTROINDICAZIONI ed EFFETTI COLLATERALI

Il tarassaco è considerato abbastanza sicuro come pianta ma risulta controindicato in caso di allergie alla piante e anche in caso di :

  • Ostruzione dei dotti biliari
  • Calcoli biliari
  • Malattie a carico del fegato
  • Ulcera peptica
  • Alti livelli di potassio nel sangue

In caso di patologie è sempre consigliato rivolgersi al medico in quanto le nostre informazioni non ne sostituiscono il parere.

Elisa Santangelo

Elisa Santangelo Founder linea cosmetica Bnatur
Erborista, fitoterapeuta, floriterapeuta,
esperta in dermocosmesi e massaggio viso

Lascia un commento

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione prima della pubblicazione