COME PROTEGGERE LA PELLE DALL’INQUINAMENTO

COME PROTEGGERE LA PELLE DALL’INQUINAMENTO

La pelle subisce tutti i giorni i danni dell'inquinamento e non solo, se ti va guarda il video del mio intervento alla trasmissione televisiva "MATTINA CON NOI" su Cusano Italia tv.

Clicca QUI per guardare il video.

INQUINAMENTO E PELLE

L’inquinamento è diventato una costante nella maggior parte delle nostre città, raggiungendo e superando, secondo l’OMS, il limite stabilito per la salute in quasi tutto il mondo.

Per inquinamento si intendono, non solo le microparticelle presenti nell’aria, ma una contaminazione dell’ambiente da parte di agenti chimici, biologici, fisici.

Come si può immaginare l’inquinamento è estremamente nocivo per la nostra salute e causa di moltissime malattie, ma influisce anche sulla nostra pelle. La cute, infatti, risente di tutti i diversi tipi di inquinamento che vedremo successivamente.

La pelle funge da barriera attraverso lo strato corneo, una barriera composta soprattutto da acqua e grassi (sebo). Purtroppo, a causa dell’inquinamento sempre più intenso, la pelle spesso non riesce a proteggersi da sola e subisce quindi numerosi danni tra cui, il più visibile, un invecchiamento precoce.

Il ph della pelle insieme a strato corneo e film idrolipidico, è molto importante per la protezione della pelle stessa, purtroppo però smog, polveri sottili e inquinamento dei luoghi chiusi, tendono a modificare il ph e aumentare la secrezione sebacea rendendolo più alcalino e più predisposto ad attacchi di microorganismi e batteri responsabili di imperfezioni, acne, irritazioni etc,

TIPI DI INQUINAMENTO

Come proteggere la pelle dall'inquinamento

Parliamo sempre di inquinamento e smog, ma come si chiamano realmente le sostanze che lo compongono?

  • Monossido di carbonio,
  • Ozono,
  • Ossido di zolfo,
  • Idrocarburi 
  • Pm10

sono tra i principali inquinanti dannosissimi per la nostra salute e la nostra pelle che troviamo negli ambienti esterni. I diversi inquinanti interferiscono tra di loro, potenziando gli effetti deleteri sulla cute: ad es. la pelle di un fumatore invecchia più precocemente ed intensamente se viene anche esposta al sole.

I danni alla pelle possono essere anche indiretti quando il derma riceve attraverso il sangue le particelle inquinanti che abbiamo inalato o ingerito.

Una ricerca statunitense ha constatato che l’inquinamento è un fattore determinante sulla qualità dell’aria negli ambienti chiusi. Ma in cosa consiste l’inquinamento interno?

Spesso la contaminazione dell’aria di casa e ufficio, avviene tramite i condizionatori, la ventilazione naturale, le infiltrazioni a cui possiamo aggiungere:

combustibili solidi, composti organici volatili e semivolatili come profumazioni, pitture ad olio e infine, importantissime, le radiazioni elettromagnetiche provenienti dai dispositivi elettronici, numerosissimi in tutte le case come televisioni, cellulari, monitor, etc: le famose radiazioni blu.

I DANNI DELL’INQUINAMENTO ESTERNO SULLA PELLE

Abbiamo già chiarito che l’inquinamento causa un’accelerazione del processo di invecchiamento cutaneo con la comparsa di rughe precoci, la perdita di tono ed elasticità, ma anche un peggioramento dello stato irritativo e delle imperfezioni della pelle.

Questo a causa del fatto che gli agenti inquinamenti dell’aria, riescono a penetrare in profondità nei tessuti e all’interno del nostro organismo diventando molto pericolosi e rilasciando radicali liberi.

I radicali liberi sono molecole instabili che possono provocare irritazioni e infiammazioni: in pratica l’inquinamento atmosferico entra in contatto diretto con le cellule epiteliali, limitando l’ossigenazione e danneggiando la produzione di elastina e collagene, che sono le proteine fondamentali per la struttura e la compattezza dei tessuti.

Gli inquinanti si depositano sull’epidermide formando una patina che ostruisce i pori limitando la fuoriuscita di sebo Non dimentichiamo poi che si verifica anche una sorta di inquinamento indiretto : basti pensare al cibo ingerito, al modo in cui viene cucinato, al fumo di sigaretta, alla collocazione della nostra casa, i materiali utilizzati per la costruzione, la polvere etc.

Un contesto inquinato contribuisce agli effetti deleteri dei radicali liberi.

A peggiorare la situazione contribuiscono infine, negli ambienti esterni, i raggi ultravioletti che generano il cosiddetto fotoinquinamento causa, a sua volta, di iperpigmentazione e colorito giallastro, mentre all’interno, i danni alla pelle sono amplificati come precedentemente accennato dalle onde elettromagnetiche. Queste ultime causano un invecchiamento precoce noto come DIGITAL AGING.

I DANNI DEL DIGITAL AGING

La pelle con l'inquinamento

E’ stato ampiamente dimostrato che una maggiore esposizione alle ‘blue radiance’, provochi danni alla pelle dovuti allo stress ossidativo.

La luce blu, va a colpire con più energia rispetto alle radiazioni UV la pelle e gli strati sottostanti andando a creare deterioramento delle fibre di collagene con una perdita di tono e formazione di rughe.

La situazione è aggravata dal fatto che, malgrado la pelle cerchi di riparare la pelle continuamente da questi danni, essendoci un’esposizione cronica e continuativa nel tempo, i meccanismi di riparazione cellulare vanno in deficit causando la produzione di radicali liberi.

Ovviamente ognuno di noi utilizza dispositivi quotidianamente e questo causa, inevitabilmente nel tempo, un precoce invecchiamento.

I SEGNI DELLA PELLE CON DANNI DA INQUINAMENTO

Una pelle danneggiata dagli effetti nocivi dell’inquinamento tende ad avere questo aspetto:

  • Pelle con iperpigmentazione
  • Colorito spento e/o giallastro
  • Pori dilatati
  • Irritazioni e desquamazioni
  • Eccessiva lucidità e produzione di sebo
  • Infiammazioni cutanee
  • Imperfezioni cutanee
  • Rughe precoci
  • Ovale disomogeneo
  • Pelle disidratata e soggetta a dermatiti
  • Capelli spenti, deboli e calvizie (In particolare il fumo di sigaretta ambientale è associato anche all’alopecia androgenica.

Cosa si può fare per limitare i danni? Lo vediamo di seguito.

LIMITARE I DANNI DELL’INQUINAMENTO SULLA PELLE

Per limitare i danni e proteggere la pelle dall’inquinamento occorre lavorare su più fronti impegnandosi ad avere uno stile di vita sano che alla lunga dia i suoi risultati.

1. Come sempre la prima cosa rimane l’alimentazione: preferire alimenti ricchi di antiossidanti come verdura a foglia e frutti rossi

2. Bere molta acqua e assumere un depurativo due volte all’anno per aiutare l’organismo ad eliminare scorie e tossine

3. Integrazione: utilissimi integratori ricchi di antiossidanti per combattere l’azione dei radicali liberi ma anche con azione diretta sulla pelle comprovata come il nostro Revolution Pelle.

Revolution pelle

REVOLUTION PELLE è un integratore che previene e minimizza nel tempo le rughe dall'interno. E' il tuo alleato antiage ricco degli antiossidanti più efficaci e di attivi utili a stimolare la sintesi di collagene ed elastina che renderà la pelle più tonica, levigata, idratata donando turgore e compattezza per una pelle radiosa.

3. Detersione profonda della pelle con prodotti naturali che aiutino ad eliminare tutte le tracce di polveri e inquinamento depositati sulla pelle (tra parentesi collegamento con detergenti bnatur)

4. Una o due volte alla settimana non dimenticare lo scrub o il peeling per eliminare e rimuovere le cellule morte e riportare il ph in equilibrio, ossigenare i tessuti e promuovere il rinnovamento epiteliale.

Esfolia

Una maschera a tripla azione per esfoliare il tuo viso. Una meravigliosa formula che donerà al tuo viso luminosità grazie ai suoi attivi enzimatici, meccanici e chimici. Delicato e adatto a tutti i tipi di pelle, vi stupirà.

5. Utilizzare un cosmetico leggero con protezione solare che sia attivo anche contro le Blue radiance come il nostro SIERO PROTEGGO ad effetto sia antipollution che protettivo e antiossidante profondo. Un alleato unico

6. Utilizzare cosmetici con agenti antipollution e antiossidanti come quelli presenti nel SIERO BIO FILLER ANTIOXY e nella linea REVOLUTION

7. Utilizzare più possibile gli occhiali da sole a protezione di contorno occhi e viso (meglio optare per i modelli più grandi). I cosmetici, quando ben formulati e ricchi di antiossidanti, antipollution e agenti idratanti hanno un potere non indifferente nella protezione della pelle dai danni dell’inquinamento.

Segui le nostre indicazioni e la tua pelle rimarrà protetta a lungo e tutto l’anno.

Siero Proteggo

Prezioso siero viso antiage e antiossidante che scherma 5 volte, con spf30. Bnatur ha scelto filtri di ultima generazione, considerati i migliori sul mercato, riconosciuti come i più tollerati dalla nostra pelle ed ammessi anche nei paesi con legislazioni più restrittive come l'Australia perchè non provocano danni alla salute dell'uomo e all'ambiente. Previene e distende le rughe, ad azione antiossidante e pluriprotettiva: UVA, UVB, IR (infrarossi), LUCE BLU (hev) e INQUINAMENTO. Adatto a tutti i tipi di pelle.

E non dimenticare che, se hai bisogno di un consiglio personalizzato sulla routine più adatta puoi scriverci al whatsapp 3440444879 inviando foto della pelle, età e prodotti utilizzati al momento.

 

Elisa Santangelo

Elisa Santangelo Founder linea cosmetica Bnatur
Erborista, fitoterapeuta, floriterapeuta,
esperta in dermocosmesi e massaggio viso
 
SEGUICI SUI NOSTRI CANALI:
Instagram: naturopataimperfetto
Instagram: erboristeria_binasco
Instagram: bnatur_bio
Facebook: Erboristeria Binasco
Gruppo chiuso facebook: Erboristeria Binasco - Il naturopata risponde
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC-Kv6lh8F9mpDJeGZKQ2ABQ

 

 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione prima della pubblicazione